AZZURRA7 EDITRICE: Libri che offrono libertà

 

In questo momento abbiamo 105 visitatori online

Sei qui: Home / offerta8 / Articoli a DX verticali home page1 / IL DILUVIO UNIVERSALE: Conoscete queste informazioni?
 
 
 

Libera 1 450
"Ti ho messo davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione, [libero arbitrio] e devi scegliere la vita per continuare a vivere, amando YHWH tuo Dio, ascoltando la sua voce e tenendoti stretto a lui" [Deut.30:19-20]

 
 

Libera 2 450
Lavoriamo per farvi conoscere il 
futuro eterno che Dio sta offrendo
ora, a tutti Voi,
affezionati lettori!
 
 
 

Libera 3 450 1
"Essi sono i medesimi che dimostrano come la sostanza della legge sia scritta nei loro cuori, mentre la loro coscienza rende testimonianza con loro e, nei loro propri pensieri, sono accusati oppure scusati"
[Romani 2:15]

IL DILUVIO UNIVERSALE: Conoscete queste informazioni?

Abbiamo finanziato questa ricerca:
Questi sono i risultati ottenuti!
 

Arca di Noe 250 Diluvio arca 200


2 DIC. 2002
(Dai ns. Archivi)Diluvio univ.1 173
 
1 - Rivista VISTO n° 1 Anno XV - 3 GENN. 2003
ingrandisciingrandisci
Arca-Scranz1-300 Arca-Scranz-2-300

claudio-scranz-trave-500


2 - I Media Italiani, hanno divulgato così
questa sensa
zionale scoperta


                La7                                      Tg2                            Rai2 - Attualità

Video-Arca-Stargate-220Video-Arca-Rai2-1-220 Video-Arca-Rai2-2-220

 

3 - L'AZZURRA7 EDITRICE , in collaborazione con
la NARKS
, ha prodotto questa grandiosa OPERA

marchio narkas

Chi è la Narkas
La “Narkas” è una associazione archeologica e scientifica senza fini di lucro, fondata nel 1998. Inizialmente impegnata nella ricerca dell'Arca di Noè e delle prove scientifiche del Diluvio universale, ha esteso il suo raggio di azione alla ricerca scientifica delle origini dell'umanità e dell'universo. Fanno parte della Narkas in qualità di membri e associati: scienziati, ricercatori, scalatori e altri che, animati da fede e passione, desiderano mettere a disposizione le proprie risorse in questo tipo di ricerche. I risultati vengono divulgati mediante il sito internet ufficiale “www.narkas.org”, pubblicazioni e conferenze.


La ns. opera, contiene le foto della
spedizione diretta da Claudio Scranz
del 2 DICEMBRE 2002

dove si vede un pezzo di trave che fuoriesce
dal
ghiacciaio Parrot a 4300 mt.
di altezza.

diluvio e cd-325

Formato 15 x21 - pag. 285 - €.16,42 (Scontato €.10,00)

acquista subito-56

QUESTA OPERA RISPONDE ALLE TANTE DOMANDE
CHE LE PERSONE CURIOSE SI PONGONO


RETROCOPERTINA

Il Diluvio fu un evento storico, che lasciò un ricordo indelebile nella mente degli uomini. Cambiò la geografia e il clima del nostro pianeta. Le leggende diffuse fra tutte le civiltà che calpestarono e calpestano il nostro globo, dimostrano come l'umanità non abbia mai dimenticato questa catastrofe.

Non sorprende il grande richiamo che il racconto del Diluvio esercita nella mente di molti: teologi, studiosi, archeologi e comuni credenti. Né sorprende il grande interesse che ha esercitato la ricerca dell'Arca di Noè a partire dal tardo medioevo, quando il racconto biblico, offuscato dall'inesorabile trascorrere del tempo, varcò la soglia della realtà per entrare nel mondo del mito.
Passione storica, zelo religioso, ricerca archeologica si sono fuse insieme, in maniera indissolubile, e hanno animato uomini sinceri alla ricerca del reperto più importante della storia umana.

Il racconto del Diluvio e della ricerca dell'Arca è appassionante ed edificante al tempo stesso, ma porta in grembo gravosi interrogativi che ogni uomo di fede si pone. La fede non deve però essere contraria alla ragione né tanto meno alla Scienza.

Questo racconto è stato ed è oggetto di molte critiche, essendo considerato frutto dell’immaginazione anziché dell’osservazione storica. La New Catholic Encyclopedia dice: “Attualmente è convinzione comune che l’episodio di Noè e dell’arca non sia un resoconto storico ma un’opera letteraria dettata dalla fantasia”. Quest’opera di consultazione prosegue dicendo: “La Bibbia… ha una tradizione che include il mito come genere letterario, e non rifiuta modelli mitic di altre civiltài.

E' vero che molti critici hanno disseminato con letteratura e con internet un fiume di dubbi. E' comprensibile: non possiedono quell'onestà intelletuale che gli spinge a dedicare tempo ed energie, per cercare le risposte. Loro non vogliono spiegare, ne tantomento avvalorare ciò che può aver fatto qualcuno di molto superiore a loro, semplici creature d'argilla!

Diversamente la Narkas ha dedicato tempo, energie, risorse economiche nella ricerca. Alla fine è stata premiata! Il libro contiene l'eccezzionale scoperta fatta nel Dicembre del 2002 di viene riportata un'ampia documentazione sul libro. Inoltre la Narkas esamina i fatti relativi al Diluvio dal punto di vista storico, fisico, geologico, archeologico ed antropologico, presentando così le evidenze di come un simile evento straordinario sia realmente accaduto. Una ricostruzione appassionante ed appassionata.

Non manca la formulazione di teorie che cercano di rispondere ad alcune domande che il Diluvio lascia apparentemente aperte.Attraverso quest'operavi verranno sottoposte le evidenze di come un simile evento straordinario dia realmente accaduto.


PREFAZIONE

Guglielmo di Tocco, nel capitolo 26 della Historia beati Thomae de Aquino, narra che nel convento di Bologna un frate forestiero, “chiesta al priore ed ottenuta licenza di andare in città per i suoi affari con il primo frate che incontrasse”, incontrò Tommaso – che non conosceva – e lo costrinse ad accompagnarlo, rimproverandolo durante il cammino perché lo seguiva a fatica.
Temo che, nel nostro mondo secolarizzato, a certe verità storiche (ancor prima che bibliche) sia accaduto come a Tom-maso d’Aquino, cioè abbiano avuto in sorte d’esser trascinate, loro malgrado, a far compagnia, senza esser nemmeno conosciute, a certi “frati forestieri” ovvero a miti e leggende senza luogo e senza tempo.
In un mondo divenuto adulto (o almeno che si ritiene tale), un mondo che crede di non aver più bisogno di Dio come “ipotesi di lavoro” o del Dio “tappabuchi”, un mondo che si libera dal sacro, cioè dalla religione (nel senso barthiano di vana costruzione umana per salire a Dio), in questo mondo, ha ancora senso cercare di affermare la verità storica di un evento come il Diluvio Universale? In questo mondo dove ancora fede e scienza si guardano con reciproco sospetto, dov’è il confine tra verità e leggenda? Dove finisce la storia e comincia il mito?
Lo spazio che si estende tra fede e magia, passando attraverso il costume, il folclore, le categorie culturali, la filosofia, la teologia, è anche lo spazio dove prosperano i miti. E’ in questo spazio, in questa terra di confine che l’immaginario collettivo colloca il Diluvio Universale. E’ questo il suo posto?
Questo libro cerca di dare una risposta a queste domande, attraverso una ricostruzione puntuale e documentata dell’evento, utilizzando gli strumenti dell’analisi comparata e i mezzi raffinati dell’indagine scientifica.
Un viaggio attraverso documentazioni storiche, ricostruzioni scientifiche, modelli di interpretazione originali e innovativi, che muove dal racconto biblico, ma che successivamente si sviluppa nel solco di una prospettiva laica e che si pone come obbiettivo quello di produrre un complesso di argomenti non confessionali, in grado di restituire dignità storica all’evento.
Nulla è stato trascurato in questa ricerca, dalla letteratura antica alla mitologia, dalla fisica alla geologia, passando attraverso i metodi di datazione.
Chi si accingesse per la prima volta ad una analisi del racconto del Diluvio poetico, non può non rimanere stupito dalla straordinaria ricchezza di particolari e dettagli contenuti nel testo. Se uno degli elementi (anche se non decisivo) che consentono di distinguere tra realtà storica e leggenda è la collocazione nello spazio e nel tempo del racconto e dei suoi protagonisti, ci si deve onestamente chiedere se la comune opinione che la gente ha del Diluvio come leggenda o allegoria non sia figlia dell’ignoranza.
Quanti anni aveva Cappuccetto Rosso quando attraversò il bosco, dove si trovava quel bosco e quanto tempo impiegò l’ignara bambina ad attraversarlo?
Sono domande che non meritano una risposta. Favole, leggende, miti, sono generi letterari fuori dal tempo e dallo spazio.
Non così nel caso del racconto del Diluvio Universale. La puntualità dei riferimenti ai luoghi ai modi e ai tempi della catastrofe appare quasi eccessiva, come se il narratore già presagisse tutta la difficoltà dei futuri lettori a credere a un evento di simili dimensioni.
Tuttavia, anche nel nostro tempo, un lettore privo di pregiudizi, che esamini il racconto con onestà intellettuale, che valuti con obbiettività le prove e le testimonianze che di questo evento sono rimaste, può pervenire alla stessa conclusione cui sono personalmente giunto: che il Diluvio Universale c’è stato etsi Deus non daretur.

Prof. Ferdinando Catalano
Ricercatore Scientifico


INDICE

1 DILUVIO: ANTICHE LEGGENDE
Il mito

La leggenda in comune

2 ELEMENTI COMUNI NELLA MITOLOGIA

3 IL DILUVIO E LA SCIENZA

L’atteggiamento scientifico

Analisi scientifica
I metodi di indagine in geologia
Stratificazioni geologiche
Gli ossari

4 TECNICHE DI DATAZIONE

5 UN MONDO IDEALE
Una Volta di vapore acqueo

Le acque dell’abisso
La pressione atmosferica e il cambiamento di dieta
Il Diluvio e le leggi della fisica

6 CAUSA E CONSEGUENZE DEL DILUVIO
L’impa tto
La costellazione del Leone
Carahunge: il primo osservatorio preistorico

7 ARCA: FORMA E STRUTTURA

8 ALLA RICERCA DELL’ARCA

9 TESTIMONIANZE

10 RISPOSTE A COMUNI OBIEZIONI

acquista subito-56

 

Il DILUVIO UNIVERSALE e la dichiarazione di Gesù

Diluvio-univ.1-173 Diluvio-Gesu-200Gesù parlando della sua 'presenza' invisibile
negli affari umani, dice:

"Poiché come in quei giorni prima del diluvio mangiavano e bevevano, gli uomini si sposavano e le donne erano date in matrimonio, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si avvidero di nulla finché venne il diluvio e li spazzò via tutti, così
sarà la presenza del Figlio dell’uomo."
[Matt. 24:36]

Pensate che Gesù abbia detto una bufala? Lui che era in cielo, ha osservato la catastrofe!

E tu... c'eri? - I mammut si!
4
- BERNARD
AVIOTRASPORTA UN MAMMUT
DALLE DISTESE DELLA SIBERIA - GAIA RAI 3
ingrandisci
Gaia Mammut2 300
Il commento fantasioso del commentatore, lontano dalla realtà attuale!
È rimasto intrappolato nella melma il fondale si è così trasformato in una tomba ghiacciata che lo ha preservato fino ai nostri giorni. Sono passate quattro settimane e finalmente il sogno di Bernard si è avverato ora si può procedere all'estrazione del blocco e al suo trasferimento. Un elicottero arriva e solleva la massa di ghiaccio, la storia è terminata come è cominciata ammantata di ghiaccio ma non è affatto la fine dell'avventura forse il mammut risorgerà di nuovo. Oggi riportare in vita una specie estinta, è ancora un esordio e c'è chi pensa che con la convinzione possa diventare realtà, ci vuole una sola cella ma questa delle avere un filamento completo di DNA e sarà difficile trovarla. Vai pensabile che un mammut possa ritornarein vita con frammenti di DNA vecchi di 20 mila anni? Forse un giorno quando i legami col passato troveranno corrispondenza con i sogni del futuro l'era del mammut potrà tornare. Rai 3 - Gaia

 

Le conseguenze del
Il DILUVIO UNIVERSALE 
 
Mammut1

"Così egli cancellò ogni cosa esistente che era sulla superficie del suolo, dall’uomo alla bestia, all’animale che si muoveva e alla creatura volatile dei cieli, e furono cancellati dalla terra...
E le acque continuarono a prevalere sulla terra per centocinquanta giorni."


Mammut2
 
Osservate questo filmato illuminate
che i "media" supini delle lobby evoluzionistiche
non presenterebbero mai e poi mai!
"O YeHoWaH, libera la mia anima dalle labbra false, dalla lingua ingannevole" dei malvagi (Salmo 120:2)

DVDTraccia GeologicaADVDTraccia GeologicaB

Sito Origini LA VERA SCIENZA contro LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE

Blog-Giovanni-dAuganno MA DOVE STIAMO ANDANDO? - Ciò che dice la Bibbia!

Paideia PAIDEIA editrice

E.scientifica EVOLUZIONE scientifica

-

XPer offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie policy

Contattaci

Contattaci  per qualsiasi tua richiesta editoriale.

Ti risponderemo il prima possibile!

Collabora con noi             Registrati

Note legali                        Privacy

Cookie policy

Pagine visitate questa settimana

Totale pagine visitate in questa settimana3114

Il tuo carrello

 x 
Carrello vuoto